Questi cornetti con la crema vegani sono perfetti per la classica colazione all’Italiana con brioche e cappuccino. L’impasto è leggero, morbido e aromatico ed è fatto senza burro e senza uova. La nostra ricetta è facile da realizzare, con ingredienti semplici facili da trovare.

cornetti con la crema
cornetti con la crema

Intingere un cornetto appena sfornato in un cappuccino caldo e spumoso è probabilmente la colazione più amata di tutte! Il cornetto con la crema è un’istituzione qui in Italia. Quindi oggi ti faccio vedere come farli a casa.

In commercio si trovano principalmente due tipi di cornetti. Quelli sfogliati fatti con pasta sfoglia, simili al croissant francese, e quelli briosciati, con un impasto lievitato aromatico, leggero e meno grasso.

cornetti con la crema tagliato in due
cornetti con la crema tagliato in due

Quelli che ti facciamo vedere oggi sono dei cornetti briosciati, leggerissimi e super aromatici, che poi andiamo a farcire con la crema pasticcera vegana. Come tutte le nostre ricette, anche questi cornetti sono senza burro, senza latte e senza uova.

La nostra è una ricetta stratestata e di facile realizzazione. Anche la crema pasticcera è facile da fare. Trovi il link alla ricetta della crema pasticcera negli ingredienti oppure qui. Se poi vuoi farcirli diversamente, sono buonissimi anche con una marmellata di albicocche, con una crema di nocciole tipo nutella come questa qui, o anche vuoti.

Ingredienti e sostituzioni

  • Farina: io uso la farina tipo 2, ma se non riesci a trovarla, va bene anche tipo 1 o 0. La tipo 2 è fondamentalmente una farina meno raffinata di quella tipo 0, ma non così “pesante” come la farina integrale. È la mia preferita per impasti lievitati.
  • Zucchero: lo zucchero bianco tradizionale va benissimo.
  • Lievito secco: per lievito secco si intende un lievito di birra secco per impasti lievitati a lievitazione lenta. Io ne uso uno che non deve essere sciolto nell’acqua, ma che può essere aggiunto direttamente alla farina. Leggi le istruzioni del tuo, può darsi che deve essere sciolto nell’acqua prima di essere utilizzato. Da non confondere con il lievito chimico per dolci istantaneo (la polverina bianca). Per saperne di più sui lieviti leggi qui.
  • Latte di soia: è il mio latte preferito per cucinare. Però si può sostituire con qualsiasi altro latte vegetale. Qui lo smezzo con acqua per ottenere un impasto ancora più soffice.
  • Olio di semi di girasole: il mio olio preferito per torte e lievitati perché non dà sapore, è leggero, costa poco, e si trova dappertutto.
  • Estratto di vaniglia e scorza d’arancia: sono aromi indispensabili per dare più gusto e aroma al nostro lievitato. Meglio se l’arancia è non trattata.
  • Farcitura: puoi riempire questi cornetti vegani con crema pasticcera vegan, nutella vegan, o marmellata di albicocche.
cornetti con la crema da vicino
cornetti con la crema da vicino

Attrezzatura

Se vuoi riempire i tuoi croissant allora avrai bisogno di una tasca da pasticcere con una bocchetta lunga e sottile.

Errori che ho fatto

  • Ho messo il ripieno prima di arrotolare ma é un pasticcio. È molto più facile metterlo dopo che sono cotti. Lasciali raffreddare per 10 minuti e poi riempili usando una sacca da pasticcere con una bocchetta lunga e sottile.
  • Ho usato troppa farina quando ho steso l’impasto e i croissant si sono asciugati troppo. La seconda volta che li ho fatti, non ho usato alcuna farina quando ho steso l’impasto e sono venuti perfetti, morbidi, leggeri e ariosi.
cornetto vegano da vicino
cornetto vegano da vicino

Consigli

  • Usa il lievito giusto: Io uso un lievito di birra secco che non richiede di essere attivato in acqua tiepida e zucchero, ma può essere semplicemente aggiunto alla farina. Leggi sempre le istruzioni del tuo lievito perché alcuni lieviti secchi devono essere prima attivati in acqua/latte tiepido e zucchero. Il lievito per dolci istantaneo (la polverina bianca) invece NON va bene per questa ricetta.
  • Fai lievitare l’impasto in un luogo caldo: accendi il tuo forno per 30-45 secondi, poi spegnilo e metti l’impasto a lievitare al suo interno. Puoi anche tenere la luce del forno accesa (solo la luce, non il calore), se hai questa funzione.
  • Copri l’impasto con un panno umido: un panno umido è meglio di un pezzo di pellicola perché 1) non inquina quanto la plastica, e 2) mantiene l’impasto umido, aiutando il lievito a fare una lievitazione migliore. Tieni presente però che l’impasto raddoppierà o triplicherà di volume, quindi lascia abbastanza spazio tra l’impasto e il panno umido.
cornetti alla crema
cornetti alla crema

Domande

I cornetti o croissants sono Italiani o Francesi?

I croissant non sono né francesi, né italiani, ma molto probabilmente sono di origine austriaca, anche se sono una preparazione molto popolare sia in Francia che in Italia.

Che differenza c’è tra i croissants Italiani e quelli Francesi?

I croissant francesi sono fatti con un impasto lievitato al burro, molto simile alla pasta sfoglia. Il sapore del burro e la consistenza sfogliata è ciò che caratterizza i croissant francesi.

I croissant italiani a volte sono fatti come i croissant francesi, tuttavia sono più spesso fatti con meno burro e con un impasto simile alle brioche. Inoltre, mentre il croissant francese non è né dolce né salato, il croissant italiano è dolce e spesso ripieno di marmellata, crema pasticcera o nutella.

I croissants sono vegan-friendly?

I croissant tradizionali non sono vegani a causa del burro, e a volte dell’uovo, che si trova nell’impasto. Tuttavia, sempre più posti offrono croissant vegani che hanno lo stesso gusto di quelli non vegani.

Se ti capita, prova un croissant vegano da “Autogrill” in autostrada o anche in alcuni aeroporti. Hanno dei croissant vegani spettacolari!

Conservazione

Conservazione prima della cottura

Per conservare i croissant prima di cucinarli, devi prima creare la forma del croissant, metterli sulla teglia e poi congelarli per 15 minuti. Quando sono duri, trasferiscili in un sacchetto per il congelamento e rimettili nel congelatore. Si conservano congelati fino a 3 mesi.

Per scongelarli, tirali fuori dal freezer, mettili su una teglia rivestita di carta da forno e lasciali scongelare. Una volta scongelati, lasciali lievitare per 1 ora prima di infornarli.

Conservazione dopo la cottura

Se hai già cucinato e riempito i tuoi cornetti, è meglio conservarli in un sacchetto di plastica riutilizzabile adatto alla conservazione degli alimenti e in frigo. In questo modo si manterranno belli e morbidi per circa 4 o 5 giorni. In alternativa, puoi congelarli per circa 1 mese. In questo caso, lasciali raffreddare completamente prima di congelarli.

Variazioni

Le tre varianti dei cornetti più popolari sono con questi con la crema, quelli con la marmellata di albicocche, e quelli con il ripieno alla nutella. Dai un’occhiata alla nostra crema spalmabile “tipo nutella”. È perfetta per riempire i croissant.

Ricetta

cornetti con la crema

Cornetti con la crema vegani

Autore: Nico Pallotta
Questi cornetti con la crema vegani sono perfetti per la classica colazione all'Italiana con brioche e cappuccino. L'impasto è leggero, morbido e aromatico ed è fatto senza burro e senza uova. La nostra ricetta è facile da realizzare, con ingredienti semplici facili da trovare.
4.88 from 8 votes
Preparazione 30 minuti
Cottura 15 minuti
Lievitazione 3 ore
Totale 3 ore 45 minuti
Portata Dolce, Merenda, Prima Colazione
Cucina Italiana
Porzioni 16 cornetti
Calorie 181 kcal

Attrezzatura

  • Tasca da pasticcere per riempirli

Ingredienti
 

Ingredienti secchi

  • 500 g farina tipo 2 più 2 o 3 cucchiai per impastare*
  • 100 g zucchero
  • 7 g lievito secco o 20g lievito di birra fresco**

Ingredienti liquidi

  • 150 g latte di soia o mandorla o avena
  • 150 g acqua
  • 60 g olio di semi di girasole
  • 1 fialetta vaniglia
  • 1 arancia la scorza
  • 1 pizzico sale

Per il ripieno

Preparazione
 

  • In una ciotola aggiungi la farina, lo zucchero e il lievito secco e dai una mescolata.
    Ora aggiungi il resto degli ingredienti: scorza d'arancia, latte vegetale tiepido, acqua, olio di semi, vaniglia e un pizzico di sale. Mescola con una spatola fino a quando tutti gli ingredienti si uniscono.
    NB: leggi il modo d'uso del tuo lievito. Il mio può essere messo direttamente nella farina. Ma molti altri lieviti secchi devono prima essere sciolti in acqua/latte tiepidi e zucchero.
    mescolo tutti gli ingredienti per i cornetti
  • Su un piano di lavoro aggiungi 2 cucchiai di farina, poi trasferisci l'impasto su di esso e impasta con le mani. Lascia che l'impasto assorba tutta la farina, poi impasta vigorosamente per 5 minuti. Se l'impasto è troppo umido, puoi aggiungere un altro cucchiaio di farina.
    Ma tieni presente che alla fine il tuo impasto dovrebbe essere elastico, morbido e umido. Dovrebbe quasi attaccarsi al piano di lavoro.
    Puoi usare un robot da cucina se preferisci.
    impasto la pasta a mano
  • Metti l'impasto in una ciotola, spennellalo con un sottile strato di olio sia sopra che sotto e copri la ciotola con un panno da cucina umido, lasciando abbastanza spazio perché l'impasto raddoppi di volume. Lascia riposare per 2 o 3 ore in un luogo caldo.
    CONSIGLIO: accendi il forno per 30 secondi, poi spegnilo e metti l'impasto a lievitare nel forno spento con luce accesa.
    impasto lievitato
  • Dopo la lievitazione, trasferisci l'impasto su un piano di lavoro pulito e appiattiscilo, prima con le mani, poi con un mattarello.
    Dai una forma rettangolare di 50cm per 30cm.
    stendo l'impasto a forma rettangolare
  • Con un coltello affilato o con una rondella taglia-pizza, taglia la pasta in 9 o 10 triangoli.
    taglio dei triangoli
  • Arrotola ogni triangolo su se stesso per dargli la forma di un cornetto. Con i ritagli, ripeti lo stesso processo.
    arrotolo i triangoli di pasta su se stessi
  • Metti i cornetti su una teglia rivestita di carta da forno, lasciando una certa distanza tra di loro. Io ne metto 9. Lascia riposare per 1 ora in un luogo caldo.
    CONSIGLIO: accendi il forno per 30 secondi, poi spegnilo e metti l'impasto a lievitare nel forno spento con luce accesa.
    metto i cornetti a lievitare
  • Preriscalda il forno a 180C. Spennella la parte superiore dei croissant con latte vegetale e cuoci sulla parte medio-bassa del forno per circa 20 minuti.
    NB: Il tempo dipende tantissimo dal forno e da quanto li fai grandi, quindi tienili d'occhio. Dovrebbero essere leggermente dorati sopra.
    spennello i cornetti vegani con il latte di soia
  • Lascia raffreddare per 10 minuti prima di mangiarli o prima di riempirli con la nostra crema pasticcera vegana, o con la tua marmellata preferita.
    cornetti appena sfornati
  • Per riempirli hai bisogno di una tasca da pasticcere con una punta lunga e stretta.
    farcisco i croissants con la crema

Note

*L’impasto per i croissant deve essere abbastanza umido, quindi cerca di aggiungere meno farina possibile mentre impasti. 2 o 3 cucchiai dovrebbero essere sufficienti.
**Lievito secco: Io ne uso uno che non deve essere sciolto nell’acqua, ma che può essere aggiunto direttamente alla farina. Leggi le istruzioni del tuo, può darsi che deve essere sciolto nell’acqua prima di essere utilizzato. Da NON confondere con il lievito chimico per dolci istantaneo (la polverina bianca).
 
*** Lievito di birra fresco: se usi il classico panetto di lievito di birra fresco devi prima scioglierlo nel latte tiepido (non caldo, ma tiepido) con un cucchiaino di zucchero dentro.
 
CONSIGLIO: per conservare i cornetti morbidi, lasciali raffreddare per 15 minuti e poi conservali in un sacchetto di plastica per alimenti. Non lasciarli all’aria perché si seccano.
Qui c’è il link alla nostra ricetta della crema pasticcera vegana. I valori nutrizionali sono per i croissant senza ripieno.

Valori Nutrizionali

Nutrition Facts
Cornetti con la crema vegani
Amount per Serving
Calorie
181
% Daily Value*
Fat
 
4
g
6
%
Grassi saturi
 
1
g
6
%
Potassio
 
64
mg
2
%
Carbohydrates
 
30
g
10
%
Fibra alimentare
 
1
g
4
%
Zucchero
 
7
g
8
%
Proteine
 
4
g
8
%
Vitamina A
 
56
IU
1
%
Vitamin B6
 
1
mg
50
%
Vitamina C
 
5
mg
6
%
Vitamin E
 
2
mg
13
%
Vitamin K
 
1
µg
1
%
Calcio
 
22
mg
2
%
Folate
 
26
µg
7
%
Ferro
 
1
mg
6
%
Manganese
 
1
mg
50
%
Magnesium
 
9
mg
2
%
Zinc
 
1
mg
7
%
* Percent Daily Values are based on a 2000 calorie diet.
Ti è piaciuta questa ricetta?Scrivi un commento qui sotto. Ci renderebbe felicissimi 🙂

Ricette simili

Facci sapere nei commenti qui sotto se hai cucinato questa ricetta a casa, o scatta una foto e taggaci su instagram @italiaplantbased.


Nico and Louise in the kitchen

Hi! We are Nico & Louise

Welcome to The Plant-Based School, a food blog with easy, tasty, and wholesome recipes.

Our aim is to help you and your family eat more veggies through delicious recipes with simple ingredients.

Easy right?

4.88 from 8 votes (6 ratings without comment)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




8 commenti

  1. 5 stars
    Ciao, cornetti buonissimi! ottima ricetta, ma ho il problema sulla conservabilitá..ho messo nel sacchetto di plastica ieri sera e stamattina erano già duretti 😥.. cibsobo altri metodi? Grazie!

    1. Ciao Sara, grazie mille per il messaggio. Io ti consiglierei di provare a ridurre la cottura di uno o due minuti per migliorarne la conservazione. Poi li metti nel sacchetto di plastica, e la mattina puoi riscaldarli leggermente per farli ridiventare soffici 🙂

  2. ciao, innanzitutto complimenti, le tue ricette sono davvero semolici e soprattutto con ingredienti di facile repeibilità e nn costosi.

    Volevo chiederti se invece di formare dei cornetti formassi dei rotoli, tipo flauti o fagottini che dir si voglia, riuscirebbero ugualmente?
    eventualmente volessi allungare la lievitazione ( per problemi di tempo) posso mettere meno lievito fresco? nel caso quanto?
    ultima domanda sdarebbe possibile congelare l’impasto ( prima di stenderlo per fare i cornetti?
    Grazie mille

    1. Ciao Concetta, grazie mille per il messaggio 🙂 Siamo felici che ti piacciano le ricette. Ti rispondo qui sotto:

      1) Si, puoi formare qualsiasi forma. Noi ci abbiamo fatto maritozzi, girelle, bomboloni, treccine, etc con la stessa pasta. Non ho provato fagottini, ma credo non ci siano problemi. Basta che fai fare bene la seconda lievitazione dopo che gli hai dato forma per circa 1 ora in luogo tiepido.

      2) Si, puoi dimezzare il lievito, noi abbiamo provato con 3 g di lievito secco ed è venuto benissimo, quindi intorno ai 10g di quello fresco. Oppure puoi fare l’impasto la sera prima e metterlo in frigo tutta la notte. Quando lo tiri fuori dal frigo però devi dargli un’oretta per riambientarsi prima di manipolarlo.

      3) Si, puoi congelare l’impasto prima di stenderlo. Devi congelarlo appena dopo che lo hai impastato, prima che inizi a lievitare. Magari fai due o tre palline di pasta cosí ti si scongela prima. Poi quando ti serve, fallo scongelare in frigorifero (non temperatura ambiente) per almeno 12 ore. Poi una volta scongelato fai fare la prima lievitazione e continua come descritto nella ricetta.

      Grazie mille e a presto 🙂
      Nico

    1. Ciao Lucia, si puoi farli lievitare una notte, ma solo per la prima lievitazione, in frigo, e con meno lievito. Poco più della metà.
      Poi la seconda lievitazione va fatta in teglia in luogo tiepido come forno acceso per pochi secondi e poi spento.

      Ciaoo 🙂